Fichi

Fichi Adobe Stock

Fichi

Dolci e più o meno succosi, i fichi sono la frutta perfetta da dessert; costituiscono inoltre un antipasto leggero e ideale con il prosciutto stagionato.

Nell’antichità, i fichi viola essiccati erano una fonte di energia per i pellegrini e i soldati in tutta l’area del Mediterraneo. Non sorprende questo fatto, dato che sono ricchi di carboidrati (calorie!), minerali e vitamine. Oggi, i frutti del Ficus carica, un parente del gelso, provengono prevalentemente da Turchia, Grecia, Spagna, Francia, Medio Oriente, California e Sudafrica.

Non tutti i fichi sono uguali e i loro gusti diversi possono essere spesso identificati dal colore:
I fichi verdi hanno una pelle spessa e di colore bianco-verdastra. Sono soffici e non hanno un gusto molto forte.
I fichi viola hanno una pelle spessa e morbida e sono piccoli, a forma di pera e molto succosi.
I fichi gialli (inclusi i Marseillaise) hanno una pelle sottile e bianca. Sono molto dolci e si sciolgono in bocca.
I fichi viola-bluastro (inclusi i Noire de Caromb) hanno una forma allungata e una pelle molto sottile, viola-bluastro e una polpa rosa. Sono i più dolci, i più succosi e i più aromatici.
I fichi da viola a nero-bluastro (inclusi i Violette de Solliès A.O.C., Black Ischia, Barnisotte Noire) hanno una base ampia e piana, e una polpa color lampone. Non sono particolarmente succosi, ma sono molto aromatici.

I frutti con la pelle più sottile possono essere mangiati per intero, ma la pelle più spessa deve essere eliminata e i fichi che ne sono caratterizzati possono essere tagliati a metà e la loro polpa asportata con un cucchiaio.

Poiché la pelle dei frutti più maturi si lacera molto facilmente, questi non vanno schiacciati. Quando si acquistano i fichi, occorre accertarsi che non siano troppo morbidi e che abbiano un gambo rigido. I fichi viola dalla pelle spessa sono comunemente accostati a coniglio, faraona, anatra e maiale. Devono essere cotti al forno, quindi fatti cuocere a fuoco lento per alcuni minuti in brodo di carne o di verdure.

Testo: Rainer Meier

 
DE FR IT